Trading online di Criptovalute: meglio Exchange o Broker?

 6 Aprile 2018 Di: Redazione

Il trading di Criptovalute ha rappresentato l’investimento del 2017 facendo registrare guadagni incredibili a chi è stato in grado di anticipare la scalate delle valute digitali.
Il 2018 potrebbe però vedere l’ascesa di alcune Criptomonete che stanno riscuotendo particolare successo nel mercato per le caratteristiche costitutive che le differenziamo rispetto all’affermato Bitcoin. Con un occhio attendo il trading di Criptovalute potrebbe a tutti gli effetti rappresentare ancora un investimento altamente remunerativo.

Ma come investire in Criptovalute?

Per gli utenti che cercano un modo semplice per investire sul mercato, la soluzione dell’Exchange può essere una ottima opzione. In modo estremamente intuitivo queste piattaforme permettono di aprire un wallet personale ed acquistare criptovalute anche con carta di credito o carta prepagata. Il wallet costituito permette all’utente di transare agilmente per acquistare, inviare o ricevere denaro.

Trading con Exchange

Fare trading sugli Exchange potrebbe invece essere più complesso. Ci sono degli aspetti di tali piattaforme non ottimizzati per l’investimento professionale o avanzato. La gestione dell’asset digitale vede infatti delle limitazioni molto importanti:

Costo delle commissioni

Su ogni transazione vengono applicati dei costi di commissione per poter gestire l’operazione all’interno del sistema blockchain e remunerare chi fornisce la potenza di calcolo necessaria. Movimentare frequentemente i coin risulta quindi essere oneroso

Liquidità delle criptomonete

Nella maggior parte degli Exchange, soprattutto quelli meno popolari, la liquidità delle valute digitali, ovvero la presenza sia di domanda che di offerta, risulta essere limitata. Non è quindi possibile, nella maggior parte delle occasioni, effettuare operazioni istantaneamente.

Sicurezza

Sia per quanto riguarda la regolamentazione a cui sono sottoposti, sia per quanto riguarda la possibilità di attacchi hacker, gli Exchange rappresentano una alternativa comunque meno affidabile rispetto ad un Broker regolarmente registrato.

Strumento di investimento

Non essendo concepiti per un utilizzo avanzato gli Exchange di solito non offrono feature e interfacce di investimento avanzate. Un utente con esperienza nel trading si troverà quindi limitato nella gestione del proprio asset. L’assenza di leva finanzia inoltre va ad aumentare il rischio di investimento.

Trading con piattaforme Broker

Se le esigenze dell’utente prevedono invece delle strategie di investimento più avanzate e studiate, la soluzione delle piattaforme broker è quella ottimale. La possibilità di lavorare con opzioni binarie, l’assenza di costi di commissione, gli strumenti avanzati per la gestione degli investimenti e interfacce ottimizzate per il trading sono solo alcuni dei vantaggi delle piattaforme broker nell’investimento in Criptovalute.
Offrendo inoltre la possibilità di iniziare a fare trading con un conto demo in cui è possibile sperimentare senza incorrere in nessuna perdita finanziaria l’opzione Broker risulta ottimale anche per gli utenti meno esperti.
Per scegliere la piattaforma Broker migliore vi consigliamo di consultare questo sito sul trading online.

Autore: Redazione