Ripple sviluppa una App per il pagamento Blockchain con 61 banche giapponesi

 7 Marzo 2018 Di: Redazione
Ripple sviluppa App con le bache giapponesi

Ripple, la società di pagamenti digitali statunitense, sta lavorando con 61 banche giapponese su un’applicazione che permetterebbe agli utenti di effettuare trasferimenti di denaro istantaneamente tutti i giorni 24 ore su 24, l’ultimo sforzo per applicare la tecnologia blockchain alla finanza.
L’’app mobile permetterà agli utenti di inviare denro ad altri conti bancari nello stesso paese. Il beta test inizierà il prossimo mese e 3 dei finanziatori, SBI Sumishin Net Bank Ltd., Suruga Bank Ltd. e Resona Bank Ltd., puntano a presentare il servizio ai clienti nell’arco di quest’anno.
Ripple sta già lavorando con banche di altri paesi per ristrutturare come gestiscono i pagamenti. Il blockchain, la tecnologia fondante utilizzata nel Bitcoin e nelle altre criptovalute, è stata individuata come soluzione per il tracciamento delle transazioni in diversi settori dell’industria. In Giappone banche e autorità sono estremamente propensi ad abbracciare una tecnologia che possa migliorare l’efficienza in quanto i costi di gestione elevati e i bassi tassi di interesse fanno pressione sulla redditività del sistema.

MoneyTap, l’App sviluppata da Ripple per le banche giapponesi

L’app MoneyTap creerà un metodo di pagamento più veloce, più sicuro e più efficiente secondo Takashi Okita, CEO della joint venture tra Ripple e SBI Holdings Inc. Per dare un’idea ora i trasferimenti di denaro sono tipicamente processati in Giappone nei giorni feriali fino alle 3p.m.
Il Giappone ha recentemente cambiato la legge che obbliga le banche a lavorare con terze parti registrate che vogliono connettersi agli account dei consumatori utilizzando interfacce tecnologiche, ovvero a mettere a disposizione delle API. L’applicazione permetterà di utilizzare queste API per traferire denaro tra conti bancari. Altri banche del consorzio presenteranno le proprie app nei prossimi 3 o 4 anni.
Se il software si focalizza su trasferimento di denaro “domestico” il gruppo di sviluppo sta già cercando di espandere il profetto a pagamenti internazionali e cross istituti bancari.

Autore: Redazione