Quale sarà il prezzo del bitcoin nel 2019?

 13 Aprile 2019 Di: Redazione

Il nuovo anno è cominciato da pochi mesi, e molti si chiedono quale sarà il prezzo del bitcoin nel 2019 , anche perché comunque la moneta virtuale continua ad esercitare un grande fascino nei confronti di molte persone nonostante le sue oscillazioni sono non di rado fuori controllo, e soprattutto in seguito al recente rialzo di quotazione.

Il discorso è comunque abbastanza particolare, perché si deve tenere presente che dopo un iniziale periodo di montagne russe la situazione è andata piano piano normalizzandosi riuscendo a creare una serie di interessanti opportunità.

Si deve quindi tenere presente che vi sono una serie di interessi che si stanno muovendo cercando di guadagnare il più possibile da questi strumenti finanziari. Si sta aprendo quindi un nuovo futuro per questa valuta virtuale quindi vediamo come gli analisti stanno valutando la possibilità di effettuare degli investimenti in questo campo.

 

Previsioni Bitcoin in salita: chi lo dice?

 

Anthony Pompliano, co-fondatore e socio della Morgan Creek Digital Assets, si occupa di investimenti nel settore digitale e nello specifico tutto ciò che si occupa dell’accesso alla tecnologia del Blockchain tanto agli investitori istituzionali quanto ai clienti normali.

Pompliano ha scritto che un buon piano di investimenti potrebbe considerare il 99% di investimenti tradizionali, che sono considerati più tranquilli, e solo l’un percento impegnato nel bitcoin. In effetti potrebbe sembrare troppo cauto, ma è la scelta che copre l’investitore in qualsiasi evenienza considerando che se la quotazione dovesse scendere troppo c’è ampio margine di copertura con gli altri prodotti finanziari.

Ciò che questo analista ha affermato è stato confermato da siti web di trading ed investimenti, come CNBC negli USA, El Economista in Spagna e Forex Trading Italia in Italia, considerando che la previsione fatta da Pompliano sembra abbastanza infausta.

Si va quindi dai quasi diciannove punti nel periodo della bolla delle dotcom fino a circa sei punti e mezzo previsti nei prossimi decenni  anche se altre agenzie hanno abbassato le loro stime fino a circa tre punti e mezzo.

Pompliano ha inoltre tenuto a precisare che il modo migliore di intervenire in questo mercato sta nel bilanciare annualmente il peso che il bitcoin avrà nel portafoglio d’investimenti.

Il capo ricercatore alla Fundstrat Global Advisors, Tom Lee ha affermato che un giusto valore per questa moneta virtuale è di circa venticinquemila dollari dato che non viene adoperata per scopi speculativi ma anche e forse soprattutto per effettuare operazioni comuni come l’acquisto di beni e servizi.

Max Keiser, socio della Heisenberg Capital, invece ha affermato che il Bitcoin sarà sempre più ricercato andando ad avere un calo di disponibilità facendo schizzare il suo prezzo fino a centomila euro diventando un prodotto finanziario sempre più raro e difficile da reperire.

David Drake fondatore di LDJ Capital ha invece predetto che il prezzo di questa valuta virtuale dovrebbe, quasi sicuramente, superare la soglia di trentamila euro ed infine Jeet Singh ha affermato al World Economic Forum che  il suo valore dovrebbe attestarsi intorno ai cinquantamila euro anche se dovrebbe vedere ancora un altro periodo di volatilità intorno ai diecimila euro.

Ciò significa che questa criptovaluta ha ancora margini di crescita molto interessanti quindi la possibilità di ottenere dei profitti da questa valuta è più che reale anche se è necessario avvicinarsi a questo mercato con il sangue freddo in modo da non farsi intimorire da fluttuazioni anche abbastanza importanti in modo da non rischiare di perdere .

 

Previsioni Bitcoin in discesa: chi lo dice?

 

Il capo della strategia degli investimenti a Vanguard, Joe Davis, non ha usato certamente parole tenere per il bitcoin affermando che questo non si basa su qualcosa di reale ma è un prodotto finanziario utile solo per le speculazioni e la grande volatilità del mercato.

Secondo Davis il valore di questa valuta potrebbe arrivare a zero anche se Goldman-Sachs non la pensa come questo analista visto che ha deciso di esplorare con più interesse questo mercato.

Stessa infausta previsione  è stata effettuata da Bill Gates il fondatore di Microsoft che ha addirittura affermato che questo tipo di investimento è destinato a non portare interessanti rendimenti.

Inoltre secondo Kenneth Rogoff ha affermato in un’intervista alla CNBC che non è possibile stabilire con certezza il valore della famosa valuta virtuale a causa della nota volatilità.

Autore: Redazione