Il futuro del Bitcoin: gli sportelli automatici da cui ritirare criptovaluta

 22 Febbraio 2018 Di: Redazione

Il futuro delle criptovalute prende forma, e l’utilizzo nella vita quotidiana delle persone inizia ad essere sostanziale. Dimostrazione è Coinsource, la più grande società americana che fornisce Bitcoin ATM, sportelli da cui prelevare dal proprio wallet in contanti.
Con più di 250 sportelli automatici distribuiti per tutti gli Stati Uniti la compagnia ha l’obiettivo di fare leva sull’enorme crescita del Bitcoin fornendo alle persone un modo facile e sicuro di convertire i Bitcoin in denaro contante e vice versa. Con il diventare mainstream del Bitcoin, Coinsource ha trovato la necessità di creare un network di identificazione scalabile che potesse stare dietro ai tassi di crescita della criptovaluta
La crescita dei ATM in Bitcoin dimostra l’evoluzione dei pagamenti digitali in criptomonete, permettendo la transizione a modello finanziario reale del Bitcoin e delle altre criptovalute. Inoltre permette di superare tutte le barriere generate dai sistemi bancari tradizionali.
Circa 2 miliardi di persone in tutto il mondo, e circa il 59% degli adulti del mondo in via di sviluppo non ha un conto bancario. Cifre che si fanno ancora più eclatanti in singoli paesi in cui le transazioni sono per il 95% fatte in contanti.
Buona parte di quelle persone, possiede però un telefono cellulare che gli permetterebbe di avere un wallet digitale. Senza alcun tipo di intermediari o costi il sistema blockchain potrebbe rappresentare le economie in via di sviluppo un potentissimo acceleratore.

Come funzionano gli ATM in Criptovalute

Nel caso dei Bitcoin ATM di Coinsource, gli utenti che desiderano scambiare parte dei loro asset digitali in valuta legale hanno solo bisogno di uno smartphone. Scaricando l’applicazione messa a disposizione dalla società sarà possibile, dopo aver verificato la propria identità, accedere ad un wallet attraverso cui movimentare le criptovalute. Dallo stesso wallet è possibile, attraverso un QR code da inquadrare con la fotocamera dello smartphone, ritirare denaro contante dagli sportelli automatici di Coinsource.

In Italia i casi sono ancora pochissimi, chi sarà il primo a fare veri investimenti su questo fronte?

Autore: Redazione