Il crash di Bitcoin è qui per stare. Ecco perché!

 12 Marzo 2020 Di: AC Criptovalute

La situzione è sotto gli occhi di tutti, Bitcoin, a causa del crollo dei mercati causato da coronavirus ha invertito il trend passando da bull a bear.

Questo trend probabilmente durerà parecchio tempo – anche mesi – abbiamo economie in recessione ed i mercati non si riprenderanno prima di una cura al virus (ormai pandemia) che sta destabilizzando il mondo.

I livelli chiave del BTC al momento sono 7700$ e a scendere are 7300/7400$ sotto di essi sarà inevitabile il retest dell’area 6000$.

Credo che in molti vivano in un mondo di favole completamente disconnesso dalle leggi economiche quando sento dire:
– Bitcoin è un bene rifugio – Assolutamente no è l’abbiamo dimostrato nelle ultime settimane e mesi
– Bitcoin salirà presto per via dell’halving – NO, se il mercato borsistico continua a calare e gli USA avranno una situazione simili a quella Italiana. Bitcoin potrà crollerà anche peggio, purtroppo.

Bitcoin è considerato un bene ad alto rischio e le persone investono in beni ad alto rischio quando il mercato borsistico è stabile e c’è fiducia nel futuro o il mercato è in bull trend. La pandemia globale in atto, ha certamente cancellato questa propensione al rischio.

Non fate nessun affidamento sul boom dei Bitcoin.

Non ci sarà nessun Boom, siamo in fase bearish e sono anche cavoli vista la crisi portata da quest’epidemia.
Purtroppo la divulgazione nel mondo criptovalute e Bitcoin è quella che è. Piena di ciarlatani e improvvisati, che raccontano un mondo fatato slegato dalla realtà.
Valutate bene la situazione attuale ed evitate di improvvisarvi investitori, il crollo potrebbe durare parecchio. Bisogna sempre tenere conto di questo aspetto per investire in maniera consapevole e soprattutto usare la propria testa!

Autore: AC Criptovalute