Bitcoin: molto dipenderà dall’ azionario americano

 13 Aprile 2020 Di: AC Criptovalute

Nelle ultime settimane Bitcoin è soggetto ad oscillazioni che lo portano a cavallo tra i 6700 e i 7200 dollari. In piú riprese BTC ha tentato il sorpasso di quest’area, senza successo.

Come abbiamo detto nei precedenti video e articoli di approfondimento, l’attuale andamento delle criptovalute dipende moltissimo dai titoli azioniari americani, dato il periodo particolare dovuto al covid-19.

In tutto questo abbiamo una grande apprensione per le notizie che provengono dagli USA, con un incremento preoccupante delle statistiche ufficiali di contagiati e morti negli Stati Uniti.
Trump dovrà decidere come affrontare il lockdown soprattutto rispetto all’economia.

In tutto questo le borse hanno risposto con un nuovo calo, che in questo inizio settimana ha visto riblazare l’indice DJI (Dow Jones) con un’importante correzione. Il peggio potrebbe non essere quindi passato.

Su Bitcoin invece, c’è stabilità e il mini crash post-Pasqua potrebbe essere una situazione di riflesso a quella degli indici americani, con un’unica possibilità di decorrelazione. Stiamo parlando di quello che potrebbe innescarsi il mese prossimo. L’halving, che allo stato attuale rimane soltanto un’ipotesi.

Lo scenario piú auspicabile rimane quindi una stabilizzazione dell’azionario americano, che possa riportare fiducia, per il resto ci si aspetta che BTC possa fare come sta facendo l’oro attualmente (che recupera i propri massimi) con la certezza che potranno servire anni.

Autore: AC Criptovalute