Bitcoin e Altcoin possono renderti ricco velocemente?

 5 Dicembre 2019 Di: AC Criptovalute

Guarda il video di AC Criptovalute:

Mentre Bitcoin si mantiene in area 7.300$ con volumi di mercato molto bassi, lo scenario che si profila è il seguente: gli holder continuano a tenere posizioni, i traders aspettano segnali rialzisti – o ribassisti – più chiari e gli investiori retail sono completamente assenti, almeno in questa fase. Un mercato stagnante, in sostanza.

Questa situazione rivela il grande senso di incertezza che caratterizzando l’intero mercato delle criptovalute oggi.

Ma attenzione: ci troviamo in quei momenti nei quali non sarebbe insolito avere improvvisi e bruschi movimenti. E anche se in maniera molto misurata questo è quello che è successo ieri.

BTC è passato da 7.100$ a circa 7.800$ per poi assestarsi in area 7.400$. Un prezzo pazzo, in uno scenario ancora più pazzo.

Pazzo perché credo che l’impressione comune – e basta farsi un giro tra i commenti sui social – per trovare innumerevoli e stucchevoli titoloni da clickbait che nulla hanno a che fare con la vera informazione sulle criptovalute.

Infatti, la naturalezza con cui molti youtuber passano da conclamare trend di mercato bear, bull o viceversa mi portano alla conclusione che molte persone che seguono questo tipo di notizie si sono buttate sulle “cripto” perché abbagliate dai “soldi facili”.
Infatti continuiamo a trovare questo tipo di informazioni proprio perché esistono persone che la pensano così.

Molti di loro sognano ancora l’ultima fase del 2017: è proprio questo il periodo nel quale qualcuno ha fatto Soldi. Tanti. Subito. E allora, perché non fare come loro?

La storia del 2017

Queste persone dimenticano un particolare: La fine del 2017 è una fase di conclusione di un ciclo di mercato iniziato nientepopodimeno che nel lontano 2015. Lo stesso 2015 nel quale Litecoin non valeva il becco di un quattrino e tutti stavano ben lontani dal mondo cripto, pur conoscendolo. Quello che è successo dopo è abbastanza noto.

Ora, chi vi sta dicendo che la fase di esplosione del 2017 non è un’eccezione mente, e lo fa sapendo di mentire.

Sebbene ci siano dei cicli tecnici che caratterizzano Bitcoin, l’esplosione di 2 anni fa ha visto la sua conclusione a seguito di un gigantesco HYPE. Ancor di più con il superamento dei 10 mila dollari: la componente psicologica ha fatto la differenza. Praticamente una FOMO che avviene dopo anni di mercato “fermo”.

Quindi, il punto, è che nessun analista è sicuro che ci sarà di nuovo HYPE, sappiamo solo che l’ultimo avvenuto ha impiegato anni per verificarsi. E’ uno scenario possibile: ma non una regola.

Bitcoin nel 2020-2022

La fase attuale è ben lontana da un simile pump e se la domanda è “si ripeterà?” la risposta è soltanto “può darsi”, al momento.

Se potessimo ridurre banalmente tutto solo al prezzo servirebbe una price action ben differente.
Potrebbe non bastare una fase stabile sopra i 20.000$, potrebbe servire di vedere anche i 40/50.000$ per muovere i capitali necessari.

Queste condizioni possono verificarsi? Sì, e forse sarà proprio l’halving del 2020 ad innescarle. Una nuova fase nella quale Bitcoin potrà fare ancora crescita con possibilità incredibili.

A quel punto ci sarà sicuramente chi guadagnerà o diventerà ricco con Bitcoin, ma tenendo sempre bene a mente che si tratta di un asset altamente volatile, e quindi servono strategie per farlo.

Quest’ultimo aspetto viene beatamente ignorato da chi investe o ha investito in BTC per arricchirsi subito. E senza una strategia solida alla base, è come giocare alle slot machine.

Autore: AC Criptovalute