Bitcoin può ancora crescere. Ma le altcoin?

 4 Dicembre 2019 Di: AC Criptovalute

Guarda il video di AC Criptovalute:

Negli ultimi giorni il mercato delle criptovalute ha mostrato evidenti segni di debolezza. Bitcoin rimane trincerato in area 7.200$ senza colpi di scena sulla price action. Uno stallo che potrebbe essere scongiurato soltanto con un “balzo”, al di sopra della media a 21 periodi.

Con un prezzo ai livelli 8000/8500 dollari infatti si eviterebbe un trend ribassista, almeno tecnicamente. In questo momento, la situazione delle cripto ricorda quella dello sfortunato 2018.

L’analisi tecnica sui grafici ci mostra due rette di crescita di lungo periodo: una classica che potrebbe tracciare l’andamento pre-halving, portando un prezzo di 10.000$ per Bitcoin.
L’altra retta, molto più conservativa, si riferisce all’area di prezzo degli 8mila dollari, non oltre.

Un scenario possibile, e per niente positivo. Ci troveremmo davanti ad un bear market inaspettato, completamente fuori dalle logiche di Bitcoin. Situazione inedita quanto spiacevole per i crypto-investor.

Questo perché nei due halving precedenti la criptovaluta per eccellenza è cresciuta di prezzo in maniera abbastanza stabile; chi ricorda il biennio 2016/2017 ha visto correzioni importanti soltanto dopo enormi pump e nessuno sa se si ripeterà questo trend.

Per quello che si sa ora, nessuna crescita sensibile dei prezzi è avvenuta.

Questione di tempo, in uno scenario differente

Il classico schema pre-halving sul quale molti analisti basano l’andamento di Bitcoin sul medio-lungo periodo potrebbe non essersi innescato ancora.

Forse è solo questione di mesi perché si scateni (e si confermi) un graduale trend rialzista, capace di portare BTC in area 17/18.000$ per fine Aprile, con eventuali correzioni a fine estate. Il punto è che tutte queste sono soltanto proiezioni statistiche e il mercato delle criptovalute è molto diverso da quello degli anni scorsi. Ebbene sì, il mercato è molto cambiato e bisognerà tenerne conto.

Basta fare caso alle altcoin, rimangono deboli e sottocapitalizzate; probabilmente rimarranno in questa situazione finchè BTC non si stabilizzerà oltre i 20.000$.

Per le “alt” quindi, potrebbero essere necessari anni, con buona pace degli investitori, ricordando a tutti che questo è anche il mercato dei pump clamorosi del 300% in 24 ore.

Autore: AC Criptovalute