PrevisioniBitcoin.it

Spencer Bogart: Bitcoin supererà i 10.000$ entro un anno

31/5/2018

Spencer Bogart stimato collaboratore della società d’investimento Blockchain Capital, ex analista di Wall Street in una recente intervista rilasciata alla CNBC ha rivelato la sua posizione propositiva nei confronti dei Bitcoin nonostante l’andamento negativo degli ultimi tempi.

Bogart sostiene la crescita annuale delle moneta digitale, è certo che i bitcoin raggiungeranno entro la fine dell’anno “almeno” quota 10.000$ un risultato che ad oggi sembra irraggiungibile ma che è sicuro che si verificherà.

I ribassi dei Bitcoin degli ultimi tempi non spaventano l’analista che consiglia di vendere monete come Cardano, TRON, IOTA e NEO, e d’investire in Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash e EOS un consiglio criticato da più fronti ma che trova credibilità se solo si fa riferimento alle competenze e conoscenze di Bogart in materia finanziaria.

In proposito l’investitore ha detto:”La mia tesi a lungo termine è rimasta intatta. L’istituzionalizzazione del Bitcoin sta assolutamente avvenendo… ogni singola banca importante sta tentando di fare qualcosa in questo settore.”

Bogart ha poi rivelato la sua posizione in merito all’ Ethereum sul lungo termine, una posizione positiva anche se non può fare a meno di riconoscere l’eccesso di credibilità che ha raggiunto. La piattaforma, secondo l’analista, è decisamente sopravvalutata ed è necessariamente legata allo sviluppo delle ICO attualmente presenti sul mercato.

Bogart insiste sulla sua posizione, esalta i bitcoin e ignora il fatto che siano in ribasso aspetto quest’ultimo legato soprattutto ai disordini finanziari internazionali: i bitcoin conquisteranno il mercato entro fine anno e anche se del futuro non vi è certezza Bogart invita all’acquisto della moneta digitale:”il prezzo del Bitcoin potrebbe essere più basso? Non c’è dubbio. Penso che sarà più alto tra un anno? Assolutamente… scommetto che il Bitcoin avrà almeno superato stabilmente quota 10.000$ entro un anno”.

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn