PrevisioniBitcoin.it

Ripple su coinbase (ma non per ora)

6/1/2018

Da qualche giorno a questa parte era circolata la notizia che domani 8 Gennaio 2018 Ripple sarebbe stato listato su Coinbase.

Ora, chi è più pratico del mondo cryptovalute, sa benissimo che quando una coin viene aggiunta su Coinbase, si verificano rialzi del valore fino all’80%, questo perché il servizio di online wallet di coinbase è tra i più utilizzati in assoluto in tutto il mondo. Assolutamente una buona notizia per i Ripple holders no?

Ma non sembrerebbe così

Da poche ore, però, è infatti arrivata la smentita.
Direttamente Brian Armstrong (CEO Coinbase) che senza neanche nominare “Ripple” lascia questa dichiarazione: “Non abbiamo in programma di aggiungere, sul breve periodo, altre valute alla piattaforma, chi sta diffondendo un altro tipo di notizie non è assoultamente attendibile e ci dissociamo totalmente dalle informazioni che stanno circolando”.

Quindi, una smentita necessaria, sia al mercato, che agli investitori, che si stavano già sfregando le mani con molta foga all’idea di vedere Ripple su Coinbase, e come era auspicabile avevano già cominciato a comprare pesantemente nonostante il +30.000% ottenuto solo in questo anno. Risultato che, ci teniamo a dirlo, avrà le sue (ovvie) correzioni.



Che idea ci siamo fatti

Alla luce di questi fatti, la nostra modestissima analisi è questa:

quando sei Brian Armstrong hai non solo interessi probabilmente contrastanti, ma anche la responsabilità perlomeno di evitare di influenzare il mercato in maniere così scellerate; non è credibile che Coinbase sia così disattento da far circolare una notizia del genere tramite dei semplici “rumors”.

Secondo noi, Ripple (ormai seconda coin per capitalizzazione di mercato) verrà aggiunta a Coinbase entro l’anno, e anche se osteggiata da miners e dalla maggior parte del mercato, sarà un asset fondamentale nel 2018.

E tu che idea ti sei fatto? Scrivilo nei commenti

 

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn