PrevisioniBitcoin.it

Wirex recensione: Conto e carta wirex per pagare in Bitcoin

13/6/2018

Benvenuto nella nostra Wirex wiki ! Abbiamo scritto questa recensione sulla carta wirex nella maniera più completa ed esaustiva possibile poiché sempre più persone ci chiedono dettagli su questo servizio, oggi sempre più utilizzato.

Wirex permette infatti di avere un conto “diverso” da tutti gli altri servizi bancari:

permette appunto di avere una carta di credito Bitcoin (e altre criptovalute) per acquisti e prelievi nella vita di tutti i giorni.

Wirex Cosa è?

Wirex o Wirex App è un servizio fornito dalla società finanziaria Wirex LTD con sede a Londra (UK). La mission di Wirex è semplice: rivoluzionare il sistema bancario offrendo agli utenti un servizio a base gratuita.

Tutto inizia grazie all’idea di due geniali fondatori, Dmitry Lazarichev e Pavel Mateev, imprenditori russi che si trasferiscono a Londra per creare la Wirex Limited con lo scopo di creare un servizio bancario unico nel suo genere, in Europa.

Wirexapp nasce come carta per spendere Bitcoin, ma nel corso degli ultimi 2 anni diventa un vero e proprio servizio bancario diffuso in più di 130 paesi in tutto il mondo, con oltre 2 milioni di utenti raggiunti.

Si tratta di un innovativo servizio che permette oggi di attivare un vero e proprio conto online, molto simile al più conosciuto PayPal con la differenza che supporta le criptovalute (possiede a tutti gli effetti dei wallet personali), oltre alle classiche valute FIAT internazionali quali: Euro, Dollaro e Sterlina e tante altre.

La caratteristica principale è quella di poter trasferire fondi da Bitcoin a Euro e viceversa.

Questo avviene velocemente e con estrema semplicità; puoi quindi finalmente spendere i tuoi soldi in criptovaluta grazie ad una carta fisica (ATM e POS di tutto il mondo) su circuito VISA.

Wirex Criptovalute supportate

Ecco le criptovalute supportate (aggiornate a Giugno 2019) in ordine di Market Capitalization :

  • Bitcoin (BTC)
  • Ethereum (ETH)
  • Ripple (XRP)
  • Litecoin (LTC)
  • Stellar Lumens (XLM)
  • Waves (WAVES)
  • Nano (NANO)
  • Dai (DAI)
  • Wollo (WLO)

*** AGGIORNAMENTO: È inoltre stata annunciata (per il 26 Giugno 2019) l’aggiunta di un token proprietario: Il Wirex Token (WXT), che sarà ovviamente incluso in tutti gli account.

Quali sono le valute supportate da Wirex?

Euro, Dollaro (Australiano, Canadese, Singapore e Hong Kong), Sterlina (GBP), Franco Svizzero, Corona Ceca, Yen e Peso Messicano.

Tutte queste valute FIAT sono utilizzabili da tutti gli utenti iscritti e attivabili sia accedendo al sito internet, sia dall’app mobile di Wirex.

Soltanto per Euro e Sterlina è possibile attivare un conto IBAN associato (personale) diventando di fatto un conto bancario che può elaborare bonifici.

Wirex come funziona?

È molto semplice, hai presente Paypal?

Si tratta di un servizio simile, sia come funzionamento sia come gestione del conto.
La grossa differenza sta nelle restrizioni e nel fatto che PayPal – e quasi tutti i più blasonati sistemi di pagamento online – non supportano nessuna criptovaluta.

Niente restrizioni, niente cavilli tipici di Paypal: una volta registrato puoi da subito effettuare operazioni, caricare e spendere i tuoi soldi in cripto o in Euro, zero rotture.

Ogni utente che si registra ha a disposizione – gratis e da subito – tutti i wallet delle criptovalute supportate (BTC, ETH, XRP, LTC, XLM, WAVES, NANO, DAI).

Si possono, già nell’immediato, caricare o ricevere token nei portafogli posseduti oppure scambiarli da un portafoglio all’altro senza limiti.

Tutto è gestibile da una semplice app per smartphone (Android o iOS), oppure tramite il sito internet.

Ecco alcune schermate di esempio:

Schermata wirex online
schermata wirex app

Come puoi vedere, la dashboard mostra subito, in tempo reale il tuo saldo – molto comodo soprattutto per chi investe in criptovalute.

Caratteristiche dell’account

Riepilogando, Wirex App è un conto online, supporta i maggiori token e permette di attivare e ricevere una Carta di credito collegata al conto.

Insomma, la domanda sorge spontanea: la carta wirex ha iban?

Sì, anche! Volendo è infatti possibile attivare un codice IBAN per elaborare bonifici, diventando di fatto un conto corrente online a 0 spese, con commissioni ridotte al minimo.

Sul sito ufficiale si parla di IBAN nominali, quindi utili, ad esempio, per l’accredito di stipendi o compensi.

Ecco quindi, l’elenco completo dei servizi offerti:

  • Servizio online sicuro con App per smartphone (autenticazione 2FA / a 2 fattori)
  • Wallet personali su 8 delle principali criptovalute compreso Bitcoin (Multi-signature)
  • Portafoglio in Euro, Dollaro o Sterlina (Multi-signature)
  • Fino a 3 Carte prepagate (fisica, circuito Visa)
  • Possibilità di abilitare un codice IBAN (EUR)
  • Operazioni illimitate su tutti i wallet

Wirexapp limiti

Ovviamente sono presenti dei plafond e dei limiti imposti dalla piattaforma.

Eccoli in breve:

  • Limite fondi sui conti Wirex (Illimitato)
  • Exchange sulla piattaforma (Illimitato)
  • Trasferimento Crypto fuori dalla piattaforma (fino a 10000 dollari per transazione / 50k massimi al giorno)
  • La carta può essere caricata in un giorno di massimo 50$ (utenti non confermati) e 5 mila dollari (utenti confermati). Si può spendere al massimo 8 mila euro (l’equivalente di 10 mila dollari) per transazione con la carta.
  • Il massimo importo consentito sulla carta non può essere maggiore di 16 mila euro.
  • Limite massimo di prelievo giornaliero ai Bancomat (ATM) è di € 250.

Come Registrarsi

Registrarsi a al servizio è molto semplice:

è sufficiente seguire questo link invito per poter procedere alla registrazione.

La procedura di apertura dell’account è facile e veloce e non richiede documenti o quant’altro di personale.

Non stai aprendo un conto bancario, tranquillo!

In pochi minuti potrai aprire il tuo primo conto in criptovalute, e potrai da subito effettuare operazioni, senza intoppi.

La Carta Wirex

La carta associabile con il servizio è tra le migliori carte prepagate in termini di tecnologia. Si tratta di una contactless dal look accattivante e moderno, ecco il modello 2019 qui in foto:

carta wirex 3 2019

Carta Wirex modello 2019

È associata al circuito Visa, quindi è accettata praticamente ovunque nel mondo.

Essendo una prepagata (collegata agli importi in valuta FIAT sul conto) tutto ciò che spendi non viene mai scalato direttamente dai wallet in criptovaluta, ma soltanto e sempre dagli importi che hai già convertito in Euro, Dollaro o Sterlina.

In genere le criptovalute hanno bisogno di tempo per confermare una transazione e questo non rende immediato il pagamento che stai facendo, ad esempio in un negozio.

La carta quindi rende spendibile soltanto Euro, Dollari e Sterline e mai direttamente i Bitcoin o le altre criptovalute. Per questo devi sempre convertirle prima in valuta FIAT.

Una volta che hai convertito l’importo che desideri in Euro (da Bitcoin o da altre criptovalute direttamente con l’app mobile) la carta ti permetterà di spenderli ovunque: online, negozi, centri commerciali in tutto il mondo, sempre con la comodità della tecnologia contactless.

Prelievo da bancomat

Se hai bisogno di contanti, invece, potrai utilizzare la carta Wirex come un comunissimo Bancomat e potrai prelevare agli sportelli automatici (ATM) di qualsiasi banca, in qualsiasi posto del mondo con facilità, pagando chiaramente una piccola commissione sul prelievo.

Anche qui vale lo stesso discorso di convertire prima in Euro gli importi da prelevare al bancomat.

Il pin della carta

Una delle questioni che crea maggiormente confusione è il PIN associato alla carta.

Questo non viene inserito nella busta con la quale vi arriva la wirex card – per ovvie questioni di sicurezza – e quindi molte persone che attivano la prepagata, non sanno dove reperirlo.

In realtà, è molto semplice:

sia consultando l’App su smartphone o il sito internet puoi conoscere il tuo PIN (la carta deve essere già attiva), tramite il pannello principale la sezione Carta > Dettagli della carta conterrà l’opzione “Mostra il PIN”, che una volta inserito il codice CVV2 (è scritto dietro la carta) ti rivelerà il codice PIN da utilizzare per i tuoi acquisti e prelievi.

I vantaggi della carta: Cashback e ricompense Wirex

Uno dei vantaggi sicuramente maggiori per chi utilizza questa carta prepagata è senz’altro la presenza di un programma di cashback o sarebbe meglio definirlo cryptoback.

Per ogni acquisto fatto tramite la carta vengono riconosciute le ricompense wirex ovvero dei crediti in “Satoshi” (millesimo di Bitcoin, ovvero 0.001BTC ) che è possibile riscattare ed aggiungere al proprio credito residuo.

Il cashback dichiarato sul sito ufficiale è dello 0,5% su ogni totale di spesa effettuata con la prepagata, ma questo vale solo per gli acquisti fatti nei negozi fisici (niente shop online).

Esempio di come funziona la ricompensa: Se spendi 100 euro in un negozio, ottieni 0,50€ in Bitcoin (Satoshi). Questa ricompensa la puoi ‘riscattare’ (e convertire in soldi veri) soltanto una volta raggiunti i 100 Satoshi.

I costi

Tutto molto bello, vero?

Ma loro che cosa ci guadagnano? e soprattutto: Quanto Costa Wirex?

Wirex costa in termini di “commissioni”: infatti, sulle le transazioni che effettuiamo sulla piattaforma il gestore guadagna una minuscola percentuale o una commissione di servizio; questa quota non si applica a tutte le operazioni ma soltanto a:

– Ricarica del conto con carta di credito esterna (1% di commissione)

– Bonifico SWIFT in uscita

– Prelievi da ATM

– Scambio in diversa valuta

– Scambio in diverse criptovalute (Tariffe over the counter + commissioni tecniche)

– Transazioni di criptovalute su portafogli esterni

Costi Carta Wirex: La carta di credito “fisica”, ha un costo fisso di circa € 1,20 (EUR) al mese

Servizio wallet ed iscrizione sono, quindi, di base gratuiti: si paga una commissione solo ogni volta che utilizzi uno dei servizi elencati sopra.

Come richiedere una carta Wirex

Richiedere la prepagata è un gioco da ragazzi.

Innanzitutto devi essere già registrato al servizio online, se non lo hai già fatto clicca qui sotto

(Registrati da questo link, tramite nostro invito gratuito)

Una volta completata la registrazione, è subito consigliato è di scaricare l’App sullo Smartphone (Cerca Wirex su Apple Store o Google Play Store) ed effettuare il login tramite la propria e-mail e la password scelta.

A questo punto il dispositivo e l’app sullo smartphone sono associati all’account creato prima e possiamo procedere con la verifica dell’identità, necessaria per poter richiedere e ricevere gratuitamente la prepagata.

Quali documenti servono

Per la verifica basterà la semplice Carta d’identità o la patente, tienila a portata di mano ed effettua i seguenti passaggi:

  1. Accedi all’applicazione installata sul telefono
  2. In alto a destra tocca l’icona ad “ingranaggio” per accedere alle impostazioni
  3. Tra le voci disponibili seleziona “Verifica”
  4. Segui attentamente tutte le richieste dell’applicazione

Ti verrà richiesto di scattare 2 foto al documento (fronte e retro) in maniera nitida e successivamente di scattare una foto (selfie) soltanto del tuo viso.

I tempi di verifica Wirex in genere avvengono positivamente entro 24/48 ore ma solitamente entro 3/6 ore si riceve conferma dell’avvenuta conferma dell’identità.

Effettuato il passaggio di verifica, dal menu principale, selezionando “Carte” puoi richiedere la prepagata completando i passaggi richiesti dall’App.

Entro 4 giorni / 1 settimana riceverai a casa la busta contenente la carta, come indicato nell’applicazione.

Come ricaricare Wirex card

Come riepilogato nei costi, se scegli di ricevere la carta prepagata, ti costerà 1,20€/mese. Il costo viene scalato dal tuo conto Wirex mensilmente (in genere dopo ogni 20 del mese).

Per questo motivo è necessario avere sempre del credito sul conto per far fronte a questo costo di mantenimento, onde evitare che venga disattivata.

Una volta aperto il conto e richiesta la carta, la cosa più immediata per far fronte al costo di gestione di 1,20€ è quella di collegare una carta prepagata postepay o qualsiasi altra carta di credito.

L’altra soluzione per la ricarica è quella di trasferire fondi in criptovaluta sul wallet;

in alternativa, se non hai fretta è quella di attivare un IBAN nominale, che ti permetterà di inviare soldi tramite bonifico al tuo conto.

Carta Wirex recensione e unboxing

La nostra opinione

Se c’è una cosa veramente scomoda nel mondo dei Bitcoin e delle criptovalute è la trafila da affrontare quando decidiamo di spendere qualche token dal nostro portafoglio.

Tolto qualche negozio convenzionato (qui la mappa di quelli in Italia, ma sono sempre pochi) spendere direttamente in criptovalute nella vita di tutti i giorni non è ancora possibile.

L’alternativa – ad oggi – è stata per moltissime persone quella di affidare il cambio in valuta ad un exchange.

Fatto questo la norma è aspettare dai 6 ai 90 giorni che ci venga accreditato il bonifico con i soldi. Praticità zero!

Concludiamo questa Recensione Wirex dicendoti questo:

a nostro parere, il servizio risolve un grande problema e permette di spendere le proprie criptovalute con una semplice carta contactless direttamente prendendo i fondi dal wallet, con un solo passaggio intermedio.

Abbiamo provato questa piattaforma, e siamo rimasti molto soddisfatti, sia per lo shopping online che per gli acquisti quotidiani.

In conclusione

PRO

Il servizio è di base gratuito e la carta costa veramente poco: meno di una Postepay Evolution come costo annuo. La possibilità di avere liquidità – quasi – immediata trasferendo fondi dai portafogli in criptovaluta è un vantaggio enorme.

CONTRO

Tutto ciò che è in più, ha un costo, e giustamente usufruire dei servizi aggiuntivi messi a disposizione ha delle tariffe: il prelievo ATM ha un costo come ha un costo – spesso non trasparentissimo – la fee di trasferimento sulle criptovalute.

Il definitiva il nostro parere è assolutamente positivo: se cerchi un modo per spendere Bitcoin o un conto per gestire entrate in criptovaluta, devi assolutamente attivare un account.

FAQ – Domande frequenti su Wirex e carta wirex

E’ possibile collegare una carta PayPal come fondo?

Sì, come è possibile collegare la Carta Wirex a PayPal. Si tratta di una prepagata del circuito VISA.

Wirex è in italiano?

Sì, i pannelli di controllo e l’app sono in italiano, la documentazione di supporto è ancora quasi tutta in inglese. Wirex è una startup in forte espansione; la società ha dichiarato che a breve supporterà tutte le lingue, italiano compreso.

Wirex è sicuro?

Wirex è sicuro perché adotta tutte le misure di sicurezza come SSL e autenticazione a 2 fattori. A chi possiede criptovalute, tuttavia, sconsigliamo di lasciare tutte le criptovalute su un wallet di proprietà di terzi.

Wirex ha un programma di affiliazione?

Sì, anche noi di previsioni bitcoin partecipiamo al loro programma. Puoi iscriverti tramite il nostro invito di partecipazione gratuita. Una volta iscritto sul sito potrai conoscere il loro programma di affiliazione Wirexapp.

Posso aggiungere una carta Postepay a Wirex?

Sì, possono essere aggiunte carte di credito prepagate di qualsiasi circuito ed associare i fondi per versare sul conto (non per prelevare) anche con Postepay.

Ricevere bonifici con Wirex. E’ possibile?

Sì è possibile attivare un IBAN nominale (che appartiene a noi) e ricevere bonifici e pagamenti come in un normale conto.

Quali sono le tariffe per il cambio criptovaluta euro?

Per il cambio da Bitcoin a Euro o qualsiasi altra criptovaluta la piattaforma applica delle tariffe OTC + tariffe tecniche. Si tratta effettivamente di un aspetto meno chiaro, sul quale non esiste una tabella di riferimento. Generalmente, si tratta di tariffe in ogni caso inferiori al 2%.

Carta Wirex e fisco. Ci sono controindicazioni?

Stiamo utilizzando un servizio di pagamento estero, ma siamo comunque iscritti ed identificati come cittadini residenti in Italia.

Se riceviamo redditi da lavoro in qualsiasi valuta (o criptovaluta), dobbiamo sempre dichiarare – essendo residenti in Italia – le cifre ricevute nelle modalità richieste dal sistema fiscale italiano. Discorso differente, invece, per tutto ciò che non connessi ad attività lavorativa (come le rendite finanziarie) che sono ancora un caso limite per il fisco italiano.

Se ti interessa approfondire questo aspetto abbiamo trattato questo argomento in questo articolo.

Esistono alternative a Wirex?

L’unica alternativa esistente a oggi (Giugno 2019) è la carta Coinbase: servizio molto simile, con account attivabile tramite questo link invito gratuito.

Posso prelevare al bancomat con carta Wirex? Anche all’estero?

Sì si può prelevare da qualsiasi ATM in tutto il mondo.

La piattaforma supporta la criptovaluta DAI, che cosa è?

DAI è una stablecoin derivata dal progetto MakerDAO e basata sul prezzo del dollaro americano. Può essere utilizzata come riserva di valore stabile, evitando uno scambio su una valuta FIAT.

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn