PrevisioniBitcoin.it

Inversione di tendenza, Bitcoin ripartirà con gli ETF?

2/10/2018

Mercato stabile, dominance bloccata intorno al 50% e capitalizzazione di mercato totale ferma a 220 MLD dollari. Questa la situazione attuale del mercato delle criptovalute.

Un Bitcoin meno volatile che da 3 mesi a questa parte è rimasto sul supporto dei 6000$, e che se confrontato con l’anno precedente rivela una crescita più che sensibile (l’anno scorso ad ottobre valeva 4200 dollari circa).

Ottobre un mese importante

La fine di settembre e l’inizio di ottobre avrebbero potuto essere date importanti, questo perché  è proprio in questa data che la SEC avrebbe dato un possibile via libera ai primi ETF su Bitcoin. Dobbiamo invece accontentarci di una proroga (notizia già circolata nelle scorse settimane), che non ha comunque scalfito la price action di BTC.

Non solo, sebbene non è propriamente corretto parlare di stagionalità sul mercato delle criptovalute, i dati storici rivelano che questo mercato, e in generale Bitcoin hanno sempre registrato picchi in questo periodo dell’anno che va da Ottobre a Dicembre.

Bitcoin ETF farà ripartire il mercato?

Proprio in questo periodo si potrebbe incastrare, come già detto, una possibile introduzione di ETF su Bitcoin (vedi anche cosa sono gli ETF). A questo proposito si stanno muovendo giganti come Coinbase, CBOE, Gemini, ma ad oggi la SEC sta ritardando tutte le decisioni, e si parla di un ipotetico sblocco della situazione almeno per Febbraio 2019.

Un interessante progetto che potrebbe riaprire il discorso ETF entro il  2018 è quello di BAKKT che verrà lanciato a Novembre. Si tratta di una vera e propria borsa: un ecosistema completamente regolamentato, solido ed efficiente, che permetterà di investire in BTC tralasciando la questione tecnica.

Non solo, BAKKT introdurrebbe un secondo livello o “layer”, che svincola di fatto il possesso tecnico dei Bitcoin da parte dell’utente, riconoscendolo soltanto a livello di piattaforma. Proprio per questo, visto che si rimuovono i vincoli tecnici (a vantaggio della sicurezza), l’investitore sarebbe più tutelato nell’acquisire questi assets, e sembra proprio questo aspetto a stare molto a cuore della SEC.

Se questo progetto venisse avallato, infatti potremmo assistere ad una nuova fase di crescita di Bitcoin e di tutto il mercato delle altcoin, con probabilità molto alte. Il mercato ha bisogno dei grandi capitali che potrebbero entrare con un primo ETF, così da ripartire e riposizionarsi ai nuovi massimi che tutti attendono.

 

 

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn