PrevisioniBitcoin.it

Elon Musk passione segreta per i bitcoins: quanti ne possiede?

15/3/2018

Scetticismo, poca sicurezza e garanzie sono solo alcuni degli aspetti che affliggono il mercato delle criptovalute, che nonostante i dubbi degli addetti ai lavori e esperti di finanza si stanno conquistando il loro spazio, certi che in breve otterranno la credibilità che meritano.

In questo contesto d’incertezza si muovono alcuni imprenditori che se anche non ufficialmente investono in bitcoin e nelle altre valute virtuali presenti sul mercato: è il caso di Elon Musk miliardario imprenditore e inventore d’origini sud africane che ha fondato e guidato Hyperloop Tesla, Inc e SpaceX, è stato inoltre co-fondatore di PayPal che non sembra essere indifferente alle monete digitali.

Musk non ha mai reso nota la sua posizione sull’affermarsi delle criptovalute, ne tanto meno si è mai detto favorevole all’avvento di questa rivoluzione economica che sotto molti aspetti e in modo decisamente rapido sta cambiando la compra vendita finanziaria di alcuni prodotti, ma questo non gli ha impedito d’interessarsi anche solo teoricamente al cambiamento finanziario.

In questi giorni Musk ha ritenuto opportuno pubblicare un twitter in cui rivela d’essere proprietario di  una piccola frazione di bitcoin all’interno del proprio wallet: 0,25 BTC la cifra comunicata, un importo irrisorio che non sembra corrispondere a quello effettivo.

La rivelazione dell’imprenditore è arrivata in seguito alle dichiarazioni di alcuni fake che impersonando uomini di rilievo, tra cui Musk, promettevano di donare Bitcoin in cambio di denaro. La situazione andava messa sotto controllo e il primo passo esigeva un post pubblico e ufficiale dell’imprenditore che ha preso da subito le distanze dall’accaduto. Certo è che Musk sembra possedere molti più bitcoin di quelli detti: una somma che si si attesta intorno ai 21,4 miliardi di dollari, ammontare rilevante che conferma l’ampia fiducia che il miliardario ha nei confronti della valuta virtuale.

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn