PrevisioniBitcoin.it

Bitcoin: probabile rimbalzo sotto i 6000 dollari in arrivo

17/9/2018

Bitcoin potrebbe incontrare un rimbalzo nel prossimo periodo?
Quanto effettivamente potrebbe arrivare a toccare?

Da qualche settimana stiamo analizzando la price action di Bitcoin e nello specifico ci siamo concentrati nel confrontare i minimi rispetto all’anno scorso: abbiamo trovato un’interessante soglia oltre la quale sarà necessario operare un cambio di strategia o considerare diversamente questo mercato, soprattutto se si è intenzionati ad entrare acquistando criptovalute come forma di investimento personale.

Bitcoin si ri-conferma

Quello che salta all’occhio in questi ultimi giorni è sicuramente il grande recupero di dominance di BTC con una percentuale che oscilla tra il 55% e il 60%, un grande segnale di ripresa per la principale criptovaluta, un pessimo sentore per l’intero compartimento delle altcoin, con Ripple che ritorna ai minimi di luglio dell’anno scorso, tanto per fare un esempio.

La conferma a cui stiamo andando incontro è duplice, da una parte abbiamo il fatto che ben 10 anni dopo Bitcoin è ancora una tecnologia con alcuni colli di bottiglia, ma che ha perfettamente trovato un “fit” sul mercato, con dei fondamentali che non sono stati minimamente scalfiti dalle 2 bolle speculative avvenute (2013 / 2017).

L’altra importante conferma è che BTC sembra seguiure un trend molto simile a quello visto nel 2014; Questa è un’importante conferma per tutti gli investitori (e non solo, anche gli spculatori potranno trarre vantaggio da questo).

Approfondendo la questione della price action di Bitcoin abbiamo trovato alcune soglie che saranno fondamentali per il prossimo periodo e che potrebbero portare alla ripresa oppure a rimbalzi sempre più lenti di assestamento che potrebbero durare ancora mesi.

La soglia in questione è quella dei 5.500 $ dollari USD: questo potrebbe essere il prossimo punto di rimbalzo di BTC con conseguenze tangibili su tutto il mercato. Se ci saranno determinati segnali positivi su questa soglia potremo infatti parlare di ripresa, se non si verificheranno condizioni positive (soprattutto sui volumi) è la conferma che questo mercato sta continuando a sgonfiarsi di capitale e che dovremo aspettare, con rimbalzi sempre più svalutativi con le altcoin che segiranno “di riflesso”.

Bitcoin e le Cryptovalute non stanno fallendo

Non era nostra intenzione scrivere un articolo che alimentasse in qualunque modo pessimismo o FUD, però ci rendiamo conto che è giusto analizzare le condizioni di mercato per quello che sono, ed essendo noi un sito che offre un servizio sperimentale di previsione del valore delle cryptovalute è giusto anche motivare quelle che secondo noi sono le dinamiche attuali (che piacciano o no).

Quello che è sotto gli occhi di tutti rispetto a ciò che scrivono in media i giornali e le testate online (spesso redatte da improvvisati) è un chiaro intento di screditare questo mercato, anche davanti a delle tecnologie che nel 2017 valevano 2 / 3 mila dollari e quest’anno ne valgono il doppio.

Ora, nessuno si sognerebbe di negare la bolla speculativa, è innegabile che ci sia stata una massiccia speculazione durante la fine del 2017, ma il fatto che rimane è questo: parliamo di una teconologia che da mesi e mesi ha confermato di valere più del doppio, in termini di prezzo, rispetto allo scorso anno.

Ecco un’interessante infografica che mostra questa crescita anno per anno, dal 2009 (anno in cui è nato BTC) :

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn