PrevisioniBitcoin.it

Amazon AWS e Kaleido insieme per realizzare servizi blockchain

17/5/2018

Amazon Web Services (AWS) divisione cloud computing del noto portale sta prendendo le misure per adeguarsi ai nuovi cambiamenti tecnologici in corso, in particolare ritiene opportuno e vantaggioso in quanto reale cambiamento finanziario di un futuro prossimo dare la possibilità ai propri clienti di usufruire di piattaforme cloud blockchain semplificate.

A quanto pare AWS sta progettando in collaborazione con la startup blockchain di ConsenSys Kaleido proprio dei siti dove poter offrire a chi ne fa richiesta la possibilità d’avere un servizio efficiente e utile inerente appunto alla gestione blockchain.

La collaborazione tra le due note società nasce dal fatto che Kaleido è già inserito in un contesto del genere, conosce il sistema blockchain in quanto è d’ausilio ad altre imprese che operano nelle citate piattaforme ed ha esperienza sulla blockchain di Ethereum il tutto permette a Amazon Web Services d’avvantaggiarsi della sua competenza.

Il progetto è stato reso noto a New York durante un importante evento, lo stesso Joseph Lubin di ConsenSys si è detto entusiasta della collaborazione nata, e ha ribadito che l’intento principale è quello di rendere AWS idonea e ben inserita nel sistema blockchain, ha poi aggiunto che l’iniziativa ha lo scopo principale d’accelerare l’integrazione del colosso tecnologico nel nascituro sistema:

…l’intero percorso che va dalla sperimentazione e dai PoC [proofs-of-concept] alla produzione. I clienti possono sceglieretra i pacchetti del protocollo Ethereum Geth e Quorum e tra gli algoritmi di consenso RAFT, IBFT e POA.

In tal modo Kaleido permette alle aziende di concentrarsi nelle ricerche e neo applicazioni senza preoccuparsi di metodologie crittografiche la cui conoscenza richiede un’estrema competenza oltre che personale qualificato.

AWS ha già avuto esperienza con le blokchain, in passato ha acconsentito ad un framework sia per Ethereum (ETH) che per Hyperledger Fabric offrendo ai clienti un opportunità in più in materia, anche se è da ricordare che Amazon non accetta ancora i pagamenti in criptovalute nonostante tutti gli sforzi per adeguarsi e le richieste ricevute.

Share on Facebook Share on Google+ Tweet about this on Twitter Share on LinkedIn